L’esperienza di Penta nel settore dell’Energia Nucleare

Nessuna descrizione alternativa per questa immagineLa disponibilità di tecnologie uniche nel settore delle valvole a sfera a sedi di tenuta metalliche permette a Penta Srl di risolvere problemi complessi.

Nel caso in esame le valvole sono destinate ad un impianto di filtrazione all’interno di centrali elettriche nucleari  che deve permettere un getto ad alta pressione e velocità di CO2 radioattivo a 400°C.

La pressione di alimentazione è 5,3 Mpa, ma il problema principale è la velocità di manovra che deve essere ridottissima. Grazie all’utilizzo delle speciali sedi di tenuta autolubrificante PENTAFITE ed a speciali bussole di strisciamento per i perni delle sfere trunnion, Penta è riuscita nella fonitura nel 2012 di valvole DN 3” ANSI 600 con tempo di manovra a 180° (chiuso-aperto-chiuso) di 0,9 sec. e di valvole DN 12” ANSI 600 con tempo di manovra a 180° di 3 sec.

Il basso coefficiente di attrito del materiale autolubrificante PENTAFITE, che permette una riduzione del 40% delle coppie di manovra rispetto ad altre comuni soluzioni di seggio e sfera con riporto superficiale duro in carburo, ha permesso di sopportare le elevate velocità di strisciamento.
A fine 2020 le valvole risultano ancora in servizio senza necessità di manutenzione.